Label automation (image 1)

Marcatura e codifica su tutta la linea di produzione

La codifica e la marcatura industriale sono importanti per moltissime ragioni (legislatura, logistica, automazione) e fanno parte del flusso di lavoro in diverse fasi della linea di produzione.

A causa delle differenti superfici del prodotto, delle condizioni ambientali e delle applicazioni, ogni genere di imballaggio potrebbe avere richieste specifiche per quanto riguarda il sistema di marcatura e etichettatura.

Queste sono ottime ragioni che spingono le aziende a usare diverse tecnologie in una singola fabbrica. Come capire come sfruttare al meglio i sistemi di codifica?

Imballaggio Primario

L’imballaggio primario racchiude il prodotto ed entra in contatto diretto con lo stesso. Bottiglie, barattoli, cosmetici e sacchetti di patatine, per esempio, appartengono a questa categoria. Il materiale di cui è fatto l’imballaggio protegge il prodotto che sta all’interno e impatta notevolmente sulla conservazione e sulla qualità del contenuto.

La marcatura sugli imballaggi primari è importante anche per tutelare e per informare il consumatore (es: data di scadenza). In molti casi, la marcatura di alcuni elementi per l’identificazione e la tracciabilità del prodotto, sono richiesti e obbligatori per legge. Questa è la ragione per cui solitamente si trovano codici a barre, codici data-matrix o il numero del lotto. Tuttavia, questi codici non sono solo essenziali per l’intera supply chain, o per l’eventualità di un richiamo del lotto; queste codifiche stanno diventando sempre più importanti per l’automazione industriale.

L’imballaggio primario nel settore alimentare e farmaceutico, in particolare, deve essere food-safe. I materiali potrebbero infatti permettere che le sostanze presenti nell’inchiostro finiscano a contatto con l’alimento. Per questo le stampanti inkjet certificate GMP, come quelle Markoprint, garantiscono la sicurezza in questo senso.

Un altro fattore da tenere in considerazione è relativo alle condizioni ambientali che sono presenti all’interno delle linee produttiva. Per esempio, se una zona dell’impianto deve essere pulita regolarmente con acqua per motivi igienici, i sistemi di marcatura posizionati nelle vicinanze potrebbero aver bisogno di una chiusura ermetica IP65. Questo, inoltre, previene l’ingresso di polvere e liquidi, che possono essere generati da certi prodotti o dai passaggi produttivi. Altri ostacoli riguardano la presenza di temperature estremamente calde o fredde (es. frigoriferi), condizioni non vantaggiose per ogni dispositivo elettronico in funzionamento continuo.

Imballaggio secondario

L’imballaggio secondario è conosciuto anche come packaging di vendita e ha lo scopo di catturare l’attenzione del consumatore durante l’acquisto. Include il packaging primario e non è in diretto contatto con il contenuto. Potrebbe avere, però, un’addizionale barriera protettiva, servire per decorazione o per scopi informativi o promozionali (es. codice per partecipazione a un contest), o anche per facilitare il trasporto del prodotto.

Inoltre, può servire per proteggere il marchio e per la sicurezza dei consumatori grazie a funzionalità anti-manomissione. Per gli imballaggi di farmaci da prescrizione venduti nell’Unione Europea, è addirittura richiesto dalla legge ai sensi della Direttiva sui medicinali falsificati 2011/62 / UE.

Poiché i produttori devono garantire la tracciabilità dei loro prodotti, le merci imballate saranno spesso contrassegnate con identificatori come il codice GTIN: questo garantisce l’identificazione univoca degli articoli in commercio lungo l’intera supply-chain.

Esempi di imballaggi secondari possono essere scatole per prodotti farmaceutici e confezioni di caramelle confezionate singolarmente all’interno di una busta.

Ecco alcuni esempi di soluzioni di etichettatura per imballaggio primario e secondari

pre-printed color labels on a roll Etichette colorate di alta qualità con proprietà di applicazione specifiche (rimovibili, resistenti al grasso)
color label printer
  Stampanti professionali a colori per etichette adesive multicolori.
Label dispenser Alpha HSM from Weber Marking Systems
Dispenser di etichette automatico per un’applicazione facile e precisa di etichette pre-stampate.
Print and apply labeling system from Weber Marking Systems
Print & Apply: dispenser di etichette per applicazione simultanee e stampa di etichette con dati variabili
Tamper Evident labeling system
Applicatore Tamper-evident per l’applicazione di sigilli di sicurezza
Markoprint inkjet printer Applicatori a getto d’inchiostro industriali per marcatura di dati variabili diretta, veloce, economica e senza contatto.


Imballaggio terziario

L’imballaggio terziario viene utilizzato per prevenire danni durante il trasporto e semplificare la logistica. Si tratta in genere di imballaggi per il trasporto come scatole di cartone per la spedizione o vassoi in cartone termoretraibile.

Di seguito alcuni esempi di soluzioni di etichettatura per imballaggio terziario.

Barcode label
Codice a barre per etichette logistiche (es: EG NVE/SSCC)
Label printer Sato Stampanti di etichette professionali per stampa di etichette singole per la logistica, la produzione e il commercio.
Markoprint inkjet printer printing on cardboard boxes Marcatori a getto d’inchiostro per la logistica interna come la stampa su cartoni, che possono sostituire l’uso di etichette.
pallet labeling Sistemi efficienti di etichettatura per pallet, per applicazione di etichette sia sui lati che sugli angoli.
RFID labeling Etichettatrici RFID ed etichette RFID che permettono l’identificazione automatica, invisibile e contemporanea di molti prodotti o containers.

Weber Marking Systems è il tuo partner di etichettatura

Vuoi conoscere come etichettare diversi imballaggi in modo efficiente ed affidabile? Parla con gli esperti di marcatura e codifica a Weber Marking Systems. Siamo lieti di offrirti consulenza per la tua azienda!

Contattaci!