marquage jet d'encre

Scegliere la tecnologia di stampa giusta: HP vs FUNAI

Quando si tratta di scegliere una tecnologia di stampa per i marcatori a getto d’inchiostro termico, non esiste una risposta giusta o sbagliata. Le tecnologie di stampa sono diverse e quindi si adattano alle esigenze del cliente, soddisfacendo standard di qualità, normative e flessibilità.

Le stampanti a getto d’inchiostro sono integrate all’interno di linee di confezionamento industriali, come ad esempio nel settore alimentare e farmaceutico, per identificare imballaggi primari e secondari. Date, ingredienti, Data Matrix di dati serializzati e loghi possono essere stampati su diverse superfici, a diverse altezze e con una risoluzione diversa a seconda della scelta delle tecnologie di marcatura, dove ognuna offre determinati vantaggi e limitazioni.

In questo articolo, ci immergiamo nel mondo di HP Class e LX Class, due fornitori leader di cartucce a getto d’inchiostro che rappresentano ottime soluzioni per la marcatura e la stampa industriale, pur presentando caratteristiche e vantaggi diversi.

Tecnologia di stampa: HP Class vs LX Class

Senza manutenzione

Per garantire linee di confezionamento più sicure e pulite, oltre che un utilizzo più facile ed efficiente da parte dell’operatore, la tecnologia di stampa HP e quella LX lavorano con delle teste di stampa a cartuccia con ugelli integrati, dove ogni volta che si cambia una cartuccia si ha a tutti gli effetti una testa di stampa nuova. Per questo motivo le tecnologie HP e LX non richiedono manutenzione e garantiscono una qualità di stampa costante ed ottimale.

Risoluzione della tecnologia di stampa

La qualità di stampa è sempre una preoccupazione per i produttori, poiché bisogna garantire una corretta leggibilità delle informazioni inerenti al prodotto su tutta la catena di approvvigionamento. Entrambe le classi LX e HP garantiscono la stampa ad alta risoluzione:

  • La risoluzione massima dei marcatori HP della linea Markoprint è di 600 dpi. Questi marcatori possono garantire stampe ad alta definizione da 300 dpi fino a 180 m/min e possono raggiungere una velocità di stampa massima di 300 m/min.
  • La risoluzione massima dei marcatori LX della linea Markoprint è invece di 900 dpi, raggiungendo una qualità di stampa di 300 dpi addirittura 240 m/min. In questo caso la velocità di stampa può arrivare fino a 400 m/min.

Distanza dal prodotto

La distanza di stampa dal prodotto è solitamente un problema nelle linee di produzione, poiché i sistemi di etichettatura devono raggiungere la posizione esatta del prodotto per poter codificare lungo il nastro trasportatore.

Da questo punto di vista, le offerte di HP e LX sono leggermente diverse:

Le testine di stampa HP sono in grado di stampare dalla superficie del prodotto compresa tra 0,5 e 5 mm, su superfici porose e non porose a seconda del tipo di inchiostro.

D’altra parte, le testine di stampa LX possono raggiungere una distanza fino a 10 mm dalla testina di stampa alla superficie del prodotto, rappresentando una certa flessibilità grazie alla possibilità di stampare su superfici convesse e concave.

Entrambe le classi possono gestire diverse testine di stampa contemporaneamente per raggiungere larghezze di stampa diverse (da 12,7 a 100 mm) e consentono la stampa su diversi lati dell’imballaggio, come da sopra o dal lato.

Soluzioni convenienti

Le tecnologie HP e LX sono un’ottima scelta quando si tratta di convenienza. Grazie al fatto che non richiedono manutenzione e che ogni cartuccia è una nuova testina di stampa, rappresentano tecnologie ad alta disponibilità. Tramite un cambio di inchiostro, assicura una stampa ininterrotta, semplice e pulita, e a bassi costi operativi.

Layout e parametri di stampa

Le cartucce di classe LX memorizzano dati significativi per la stampa come tipo di inchiostro, produttore e contenuto di inchiostro, pertanto possono essere impostate automaticamente per riconoscere l’inchiostro corretto, rilevando il livello di riempimento dell’inchiostro e notificando la sua sostituzione per evitare l’interruzione delle operazioni.

HP Class offre vantaggi simili attraverso la funzione SmartCard, che riconosce i livelli di inchiostro e avvisa il controller in modo da evitare interruzioni di produzione e consentire all’operatore di sostituirlo in tempo.

Tecnologie a getto d’inchiostro | Soluzioni di marcatura Weber

Come affermato inizialmente, non ci sono risposte giuste o sbagliate per la scelta delle tecnologie di stampa a getto d’inchiostro. Piuttosto, ci sono vantaggi e svantaggi che si adattano alle esigenze specifiche del cliente, alle caratteristiche di produzione e ai quadri normativi al fine di raggiungere gli obiettivi di produzione, i volumi e la flessibilità.

Le soluzioni di codifica sono sistemi affidabili e convenienti utilizzati per la stampa industriale, i sistemi di identificazione Weber comprendono un portafoglio di stampanti a getto d’inchiostro Markoprint termiche e piezoelettriche compatibili con un massimo di cinque tecnologie di stampa: HP, Seiko, Funai, Trident e Xaar.