kaffee

Etichettatura e marcatura del caffè

Il caffè lo bevono tutti gli italiani. Soprattutto in epoca di crisi. E anche questo viene identificato grazie all’etichettatura e marcatura di Weber. “Il caffè è rilevante per il sistema”, spiega Reiner Sulzer, Managing Director presso Espressone GmbH a Cadolzburg, Franconia, Germania.
Per garantire la fornitura di caffè della nazione, tosta continuamente le sue miscele di caffè a bassa acidità usando il delicato processo di torrefazione. Per un’etichettatura e marcatura affidabile delle lattine di caffè, Reiner Sulzer si affida alla tecnologia di Weber Marking Systems.
“Nei nostri negozi fisici e nel nostro negozio online, distribuiamo il caffè sostenibile del nostro marchio Espressone”, spiega Reiner Sulzer. “Per poter etichettare le lattine nel modo più rapido, utilizziamo un applicatore di etichette semi-automatico di Weber Marking Systems.

Etichettatura del Caffe

In evidenza: Geset 141

Geset 141 è un sistema di etichettatura da banco per l’etichettatura avvolgente di qualsiasi contenitore cilindrico: bottiglie e bottigliette, vasetti, barattoli, fiale, flaconi, latte e lattine. Applica etichette con larghezze di 150 o 200 millimetri. In Espressone, le varianti di etichette con dimensioni di 115 x 310 millimetri vengono ordinate presso la tipografia o stampate su una stampante per etichette. I rotoli di etichette possono quindi essere inseriti rapidamente e comodamente nell’applicatore di etichette.

Etichettatura per rotazione

Per l’effettivo processo di etichettatura, un dipendente dell’Espressone inserisce le lattine di caffè una ad una nel sistema a rulli della macchina e le posiziona ad angolo retto rispetto alla direzione di marcia spingendo verso il basso una leva.

Geset 141 è adatto per etichettare prodotti con diametri di almeno 15 e al massimo 155 millimetri.
Le lunghezze possono variare da 30 a 252 millimetri. Le lattine di caffè espresso hanno un diametro di 99 millimetri e un’altezza di 115 millimetri. Poiché i tre rulli di pressione integrati del sistema di etichettatura sono segmentati, è possibile etichettare anche i prodotti con bordi sporgenti.
Un sensore a ultrasuoni rileva dove iniziano le etichette colorate, bianche o opzionalmente trasparenti sul rotolo inserito. Ciò consente al sistema di staccarli da un pezzo di carta di supporto. La lattina viene quindi inserita in un movimento rotatorio in cui l’etichetta sporgente aderisce alla superficie della lattina.
L’etichetta si stacca completamente dalla carta di supporto e viene posizionata automaticamente attorno alla lattina. Dopo l’etichettatura, l’operatore rilascia la leva e rimuove il prodotto.Operatrice inserisce lattina di caffè per l'etichettatura

È vero che Espressone utilizza una sola etichetta su tutti i lati. Tuttavia, Geset 141 può essere anche utilizzato per applicare due etichette diverse (etichetta anteriore e posteriore) su un prodotto a una certa distanza.Un prerequisito è che le etichette abbiano la stessa lunghezza. La distanza desiderata tra queste due etichette può essere comodamente impostata in anticipo sul display del dispositivo.

Marcatura del prodotto 

A seconda del funzionamento, il distributore di etichette raggiunge fino a 30 prodotti al minuto. Grazie alla facile integrazione di un sistema di stampa a getto d’inchiostro, è anche possibile la stampa di dati variabili sul prodotto. “Questo non è ancora necessario”, spiega Reiner Sulzer. “Ma chissà come si svilupperanno le vendite del caffè nel prossimo futuro? Il caffè si beve sempre – e le nostre deliziose miscele sono ovviamente particolarmente popolari!”

Articolo originale su: https://www.bluhmsysteme.com/blog/kaffee-ist-systemrelevant-kennzeichnung-auch/

Contattaci

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.