Marcatura affidabile di
prodotti e imballaggi
Marcatura affidabile di
prodotti e imballaggi
Sviluppo e produzione
"Made in Germany"
Soluzioni professionali
per l'industria

Sistemi RFID

La cosiddetta RFID (Radio Frequency Identification - identificazione con radiofrequenze) consente l’identificazione automatica di prodotti e contenitori da trasporto nella produzione industriale e nella logistica, ma anche nel commercio. Con i nostri sistemi è possibile creare, stampare e applicare in modo automatico le etichette RFID. Le etichette contengono un transponder RFID, un micro-chip con antenna, su cui è possibile memorizzare, modificare ed eliminare i dati, che si possono leggere e codificare con un lettore RFID.


  • Stampa, codifica ed etichettatura dei tag RFID
  • Identificazione veloce e senza contatto
  • Memorizzazione affidabile di informazioni
  • Idoneo per ambienti che presentano condizioni sfavorevoli

Scarica il foglio illustrativo

Modulo di contatto


Lettori RFID

Lettore RFID portatile

  • Lettura di codici a barre
  • Creazione e scrittura di codici EPC
  • Controllo delle Smart Label
  • Bad Tag Reject (manuale)

Stampanti RFID

Stampante desktop mobile

  • Lettura di codici a barre
  • Realizzazione, scrittura e stampa di codici EPC
  • Controllo delle Smart Label
  • Bad Tag Reject (manuale)

Etichettatrici RFID

Etichettatura RFID automatica

  • Lettura di codici a barre
  • Realizzazione, scrittura e stampa di codici EPC
  • Controllo delle Smart Label
  • Bad Tag Reject (automatico)

Tecnologia RFID

RFID significa “Radio Frequency Identification” (identificazione con radiofrequenze). Con questa abbreviazione si indica l’identificazione radio attraverso le onde elettromagnetiche.
Questa tecnologia viene utilizzata nei sistemi con ricevitori ed emettitori che sono in grado di identificare e individuare gli oggetti e gli esseri viventi in modo automatico e senza la necessità che ci sia contatto. Questi cosiddetti sistemi RFID si adattano ai settori più svariati come, ad esempio, alla logistica.

Funzionamento di RFID

Tutti i sistemi RFID sono formati da un supporto dati elettronico (transponder RFID) e un lettore (RFID reader). Entrambi i componenti sono dotati di un’antenna con cui è possibile la comunicazione dei dati. Le onde radio magnetiche ed elettromagnetiche, fungono da sistema di trasporto.
Il lettore produce un campo alternativo elettromagnetico. Se il transponder si trova nell’area di ricezione, si stabilisce una comunicazione bidirezionale e, a questo punto, il lettore è in grado di scrivere i dati sul chip o leggere le informazioni preesistenti.

Vantaggi di RFID

  • Contact-less: i dati vengono trasmessi attraverso le antenne radio dal trasponder al lettore o dall’apparecchio di scrittura al transponder. Durante questo processo non è necessario né il contatto visivo né il contatto fisico. I segnali radio possono attraversare diversi materiali. Questa soluzione non garantisce solo una registrazione più rapida dei prodotti, ma semplifica anche il raggiungimento di componenti non accessibili.
  • Scambio di dati veloce: velocità di trasmissione radio dei dati tra emettitori e ricevitori..
  • Registrazione dei reparti: i lettori RFID sono in grado di leggere nello stesso momento, un gran numero di tag RFID. In questo modo, è possibile la registrazione di tutti i prodotti presenti su un bancale o all'interno di un container, con una sola scansione.
  • Soluzioni praticamente senza errori: le etichette RFID sono efficaci al 100% e permettono di riconoscere i tag difettosi ed escluderli.
  • Sicurezza grazie alla cifratura: è possibile trasmettere i dati in maniera cifrata per consentire il controllo degli accessi.
  • Soluzioni non sensibili: condizioni ambientali estreme, come ad esempio i forti sbalzi termici, il calore, il freddo o l’umidità, non influiscono sul funzionamento dei tag RFID. 
  • Possibilità di riciclo: come non avviene per i codici a barre, i dati presenti su chip RFID possono essere modificati e integrati in seguito.
  • Soluzione invisibile: i minuscoli transponder RFID possono essere integrati nella maggior parte delle etichette in modo discreto e non visibile.

Campi d’applicazione dei chip RFID

Le possibilità d’applicazione di RFID sono molto varie. In linea di massima, questa tecnologia è indicata per le operazioni di marcatura automatica, riconoscimento, registrazione, stoccaggio e monitoraggio dei singoli componenti o dei contenitori da trasporto. Di seguito sono riportati alcuni esempi.

  • Sistema di controllo della produzione: nella produzione industriale le informazioni sul chip RFID possono registrare le condizioni correnti di un prodotto. Questa procedura è largamente diffusa in particolare nell’industria automobilistica.
  • Tracciatura: in un tag RFID è possibile memorizzare tutti i dati relativi alla produzione e alla provenienza, in modo da consentire la tracciatura della merce lungo la catena di produzione in modo univoco.
  • Gestione delle scorte: le biblioteche utilizzano etichette radio per controllare i prestiti e le restituzioni dai terminali di prenotazione autonoma.
  • Gestione di magazzino: attraverso l'RFID è possibile registrare i bancali alla ricezione della merce in modo automatico, prenotarli nel sistema di gestione della merce e trasportarli fino alla scaffalatura prevista.
  • Protezione del prodotto: nei prodotti di marca di alta qualità si utilizzano i transponder RFID per riuscire a distinguere gli articoli originali dalle falsificazioni.
  • Controllo degli accessi e registrazione dei tempi: in molte aziende i chip RFID sono utilizzati per il controllo automatico degli accessi nelle aree d’accesso. per la registrazione degli orari di lavoro dei dipendenti.

Contatti

Contatti

+39 02 8718 9823

Inviare una e-mail

WEBER MARKING SYSTEMS ITALIA S.R.L.

Via S. Andrea, 11/b

20010 Bareggio (MI)
Milano, Italia