Webinar: Marcatura e codifica nell’industria alimentare e farmaceutica

Date di scadenza, lista ingredienti, codici bidimensionali con dati serializzati … nell’industria alimentare e farmaceutica sono diverse le informazioni che devono essere stampate sugli imballi primari. In questo contesto, le aziende devono confrontarsi con normative e particolari requisiti di marcatura. Per soddisfare queste esigenze è essenziale utilizzare la migliore tecnologia di codifica. Esistono infatti diverse tecnologie di marcatura diretta che possono essere utilizzate per stampare queste informazioni. Ogni diversa tecnologia presenta vantaggi differenti, ma anche alcuni limiti. In un webinar in lingua inglese di HP dal titolo “Raising the odds against marking and coding“, alcuni esperti del settore, tra cui esponenti del gruppo Bluhm Weber, hanno discusso i requisiti di codifica e marcatura nell’industria alimentare e farmaceutica e hanno confrontato soluzioni diverse come il getto d’inchiostro termico (TIJ), il getto d’inchiostro continuo (CIJ) e le tecnologie di codifica laser.

Guarda la registrazione del webinar

Le sfide delle diverse tecnologie di marcatura

Le tecnologie di marcatura utilizzate nell’industria alimentare e farmaceutica devono soddisfare diversi criteri. Rigorosi requisiti di igiene, normative di codifica industriale, ampia varietà di materiali di imballaggio, elevati volumi e velocità di produzione sono solo alcune delle sfide in gioco. Inoltre, anche nell’industria alimentare e farmaceutica, la marcatura gioca un ruolo chiave nella lotta alla contraffazione e nella garanzia della sicurezza dei prodotti. Quale tecnologia di marcatura diretta è più adatta a soddisfare tutti questi requisiti di codifica? Questo è ciò di cui hanno discusso gli esperti di codifica e marcatura nel webinar di HP, ” Raising the odds against marking and coding “.

Ci sono tecnologie che hanno raggiunto uno sviluppo talmente innovativo da aprire possibilità completamente nuove nella codifica e nella marcatura. Oggi esistono sistemi di marcatura diretta che possono fare molto di più che marcare solo testo, codici a barre o numeri. Esistono sistemi di codifica in grado di stampare in modo estremamente rapido e ad alta risoluzione e possono stampare caratteri sia piccoli che grandi.

Uno dei principali Speaker dell’evento è stato Andreas Bluhm, vicepresidente del Gruppo Bluhm Weber, che ha messo in luce lo straordinario sviluppo del getto d’inchiostro termico. I vantaggi principali di queste soluzioni di codifica innovative sono la grande flessibilità nell’adattarsi a diverse esigenze, la totale assenza di manutenzione e l’alta efficienza.

Nuovi inchiostri certificati GMP per nuovi campi di applicazione

Il getto d’inchiostro termico, ad esempio, in precedenza poteva essere utilizzato solo su superfici assorbenti. Ma i nuovi inchiostri a base solvente ad asciugatura rapida, come HP 2580 e 2590, rendono possibile la stampa termica a getto d’inchiostro anche su materiali di imballaggio non assorbenti. Certificati GMP, sono sicuri per l’uso in settori esigenti come quello farmaceutico e alimentare.

“I nostri sistemi Markoprint combinati con la tecnologia a getto d’inchiostro termico e i nuovi inchiostri hanno rivoluzionato il gioco”, ha affermato Andreas Bluhm. “Per la prima volta, hanno consentito stampe ad alta risoluzione e allo stesso tempo durevoli su un’ampia gamma di materiali. Dal 2014 è stato possibile stampare a getto d’inchiostro termico su polipropilene, Bopp, PEC, vetro e PE. E i nuovi inchiostri 2580 e 2590 soddisfano i severi requisiti GMP per codificare i materiali a contatto con gli alimenti “.

L’importanza del Total Cost of Ownership

Uno degli argomenti più caldi tra quelli trattati è stato sicuramente il “Total Cost of Ownership” (TCO). Quando si cerca la giusta soluzione di codifica non bisogna limitarsi a considerare il prezzo di acquisto del sistema, ma anche i diversi costi di gestione. Nel corso del webinar, Andreas Bluhm ha mostrato come le stampanti a getto d’inchiostro Markoprint rappresentano una soluzione di stampa senza manutenzione e per questo garantiscono il massimo tempo di produttività. Le cartucce e la testa di stampa possono essere sostituite rapidamente in soli due passaggi. Con i sistemi a serbatoio inoltre, sono possibili risparmi ancora maggiori sui costi e tempi di funzionamento più lunghi.

Scopri come implementare al meglio requisiti di marcatura complessi e codificare in modo più efficiente i tuoi prodotti!

Guarda la registrazione del webinar

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.